Jacopo Negretti detto Palma il Giovane


1548 Venezia – 1628


XVI secolo


Palma il Giovane fu uno dei massimi esponenti della Scuola Veneziana del 1600. Sviluppò uno stile manierista personale, si accostò alla pittura di Tintoretto e collaborò col pittore al ciclo delle scene della vita di Santa Susanna in San Marco a Venezia. Palma fu anche influenzato dall’arte manieristica del centro Italia, conosciuta durante il suo soggiorno ad Urbino (1564 – 1567) ,al servizio del Duca Guidobaldo che, riconosciuto il talento dell’artista, lo inviò a Roma ove rimase fino al 1573 c. Nato in una famiglia di artisti fu il nipote prediletto di Palma il Vecchio ed il figlio di Antonio Negretti, una figura di spicco minore, allievo di Bonifazio de’Pitati, alla morte del quale Jacopo ereditò la bottega. Dopo la morte di Tintoretto nel 1594, Palma divenne l’artista leader di Venezia.