Fiamminga - 3 autori

Da Pieter Bruegel, Il Vecchio

Eindhoven c. 1525/30 – Brussels 1569

Caritas Le Nozze Di Mopso E Nisa La Fede

Hendrick Goltzius

Mühlbrecht 1558 – Haarlem 1617

Goltzius è stato il più importante esponente del manierismo olandese, noto in tutta Europa per la sua abilità tecnica e il suo virtuosismo. Egli è stato uno degli ultimi grandi maestri incisori a utilizzare il bulino, prima che questa tecnica fosse sostituita, nel secolo XVII, dalla più flessibile acquaforte. Lavorò come incisore presso i più rinomati editori di stampe d’Anversa, prima di creare, nel 1582, a Haarlem, la propria casa editrice. Goltzius era in stretto contatto con i maggiori artisti olandesi del suo tempo, in particolare con Karel van Mander, il principale teorico dell’arte dell’epoca, e con Bartholomeus Spranger, pittore a Praga presso la corte dell’Imperatore del Sacro Romano Impero. Sviluppò una tecnica d’incisione adatta a tradurre in stampe le eleganti invenzioni manieriste di Spranger. Tale tecnica, era fondata su linee sinuose e flessibili, dotate di una loro peculiare qualità calligrafica e capaci di evidenziare la plasticità delle forme. Dopo pochi anni. Goltzius abbandonò questo stile che restò comunque patrimonio degli incisori della sua scuola. Fu soprattutto il viaggio in Italia del 1590-1591 che lo portò a preferire una linguaggio formale più chiaro e influenzato dall’Antico e dal Rinascimento italiano. Intorno al 1600 egli passò al figliastro Jacob Matham la gestione della casa editrice. Personalmente smise d’incidere e si dedicò alla pittura fino alla sua morte.

Il Drago Divora I Compagni Di Cadmo Ercole E Caco

Lucas Van Leyden

Leiden 1494 - 1533

Come il suo nome indica, Lucas van Leyden nacque a Leida. C`è qualche controversia sulla data della sua nascita: Carel van Mander nel suo Het Schilder-Boeck (libro della Pittura) del 1604 scrive che Lucas è nato nel 1494 e quindi la sua più antica incisione, Mohammed e il monaco Sergius, del 1508, sarebbe l`opera di un ragazzino prodigio di quattordici anni. Molti studiosi credono, oggi, che è più probabile che sia nato intorno al 1489. Ma non esiste alcuna prova documentale di conferma per entrambe le date. Lucas è menzionato nel 1514 nel registro della guardia civile a Leiden e nel 1515 e nel 1519 il suo nome è elencato tra i balestrieri di quella città. Circa nel 1515 sposò la figlia di un magistrato di Leida. Dal diario di Albrecht Dürer e dal suo ritratto di Luca eseguito in punta d`argento e conservato al Musée Wicar, Lille, abbiamo la conferma dell`incontro tra i due artisti ad Anversa nel 1521. Luca di Leida fu tra i primi esponenti della pittura di genere in Olanda, e da molti è considerato un raffinato incisore , forse il più importante del Rinascimento Olandese. Egli apprese le tecniche fondamentali della pittura dal padre e da Cornelis Engelbrechtsz, ma non sappiamo da chi imparò le tecniche incisorie. Per certo egli fu influenzato dall`opera incisa di Marcantonio Raimondi, i cui temi e motivi Luca rielaborò.

I Musicanti