Stanza del Borgo
STAMPE E DISEGNI DI MAESTRI, STAMPE E DISEGNI GIAPPONESI
Ebbrezza

Luigi Conconi
Ebbrezza
1888

Eccellente impressione del secondo stato su due, stampata in inchiostro nero su carta spessa, ricca di effetti monotipici ottenuti dall’artista lavorando l’abbondante pellicola d’inchiostro lasciata sulle parti non incise della matrice prima del passaggio al torchio. In tal modo sono stati ottenuti, levando selettivamente inchiostro dalla velatura, gli effetti di luce ed è stata ricavata nello stesso modo la firma monotipica L. Conconi.

In ottimo stato di conservazione, ampi margini.

Conconi è stato l’esponente maggiore dell’acquaforte detta monotipata in Lombardia. Tale tecnica  implica l’intervento diretto dell’artista che disegna direttamente con l’inchiostro sulle parti non incise della lastra prima del passaggio al torchio. Ogni esemplare stampato presenta caratteristiche diverse dagli altri.
Conconi studiò architettura all’Accademia di Brera e al Politecnico, entrò in contatto con i circoli letterari ed artistici della Scapigliatura e fu influenzato dall’arte di Tranquillo Cremona e Daniele Ranzoni. Nel 1880 si accostò al simbolismo. Ha ricevuto premi internazionali a Parigi nel 1900 e a Monaco nel 1913. Conconi curava personalmente la stampa sue incisioni.

  INFORMAZIONI
Tecnica: Acquaforte monotipata, firmata in velatura in alto al centro, nel fumo della sigaretta, LConconi.
Dimensioni: 237 x 494 mm; foglio 448 x 693 mm

Mezzetti, 238; Bianchi-Ginex, n. 24


Venduto

  CATEGORIE
Maestri 800-900, Collezione Maestri

Contattateci per maggiori informazioni

Luigi Conconi era un architetto, pittore e illustratore. Nato in una famiglia borghese milanese, è stato il nipote del pittore Mauro Conconi. Luigi ha studiato architettura all’Accademia di Brera e al Politecnico di Milano, e occasionalmente ha utilizzato la sua formazione in architettura per tutta la sua carriera. Dopo aver frequentato il Politecnico, ha conosciuto i circoli letterari e artistici della Scapigliatura: Tranquillo Cremona e Daniele Ranzoni hanno influenzato i suoi primi dipinti. Nel 1880 Conconi si trasferì dal realismo della Scapigliatura verso il simbolismo, sviluppando un interesse per i temi visionari. Ha ricevuto riconoscimenti internazionali a Parigi nel 1900 e a Monaco nel 1913. Conconi è stato anche un abile e sensibile incisore, che ha rilanciato l’arte dell’incisione in Lombardia, essendo il principale esponente dell’acquaforte monotipata, stampata lasciando un’eccedenza di inchiostro sulla lastra per creare effetti evocativi. Conconi ha stampato personalmente quasi tutte le sue incisioni.


altre opere del maestro