Silvana Baseggi Stanza del Borgo +39 02 6598203 info@stanzadelborgo.it


 
Una dama di corte in piedi vicino ad un ventaglio

Katsushika Hokusai
Una dama di corte in piedi vicino ad un ventaglio
1820

Il titolo di questa stampa Hiōgi è il nome di un caratteristico ventaglio pieghevole giapponese fatto di legno di cipresso che qiui vediamo ai piedi della Dama.

Eccellente impressione, con esteso uso di stampa con polveri metalliche; colori e foglio in eccellenti condizioni.

I Cinque Poeti Immortali erano cinque delle damigelle d’onore dell’Imperatrice Jōtō Mon’in (988-1074), precisamente Murasaki Shikibu, Izumi Shikibu, Akazome Emon, Uma no Naishi and Ise no Taifu. Ciascuna di esse è stata raffigurata da Hokusai in un elaborato abito di corte.

Queste le poesie:

Ho contato I giorni al girar delle ruote del carrello dei libri, stanco d’aspettare il canto degli uccelli di Primavera Sembatei Teodori

La gioia d’aprire la scatola della lettera con un ramo di prugno, di sciogliere il nodo che la lega, di aprire la lettera e stenderne le pieghe  Ashinoya Yūzuru

Sulla finestra orientale dell’abitazione dove aspettavamo la Primavera, la gru sparge le ali e getta un’ombra  Shun’itei Sodenari

Un altro esemplare di questo surimono è conservato alla Chester Beatty Library, Dublino; si veda Roger Keyes The Art of Surimono: Privately published Japanese woodblock prints and books in the Chester Beatty Library, Dublin; Londra, 1985, vol. I, pagina 230.

Un altro ancora è alla Library of Congress, Washington (item 2009615077).

  INFORMAZIONI
Tecnica: Silografia policroma, nishiki-e
Dimensioni: Surimono in formato shikishiban, 208 x 184 mm

Firmato: Hokusai aratame Iitsu hitsu
Serie: Cinque Poeti Immortali
Gokasen


  CATEGORIE
Surimono, Stampe Giapponesi

Contattateci per maggiori informazioni

Katsushika Hokusai, esponente della Scuola Ukiyo-e, domina la scena dell’arte della stampa giapponese nel campo della illustrazione di libri, del disegno e della pittura. Nacque ad est di Edo, nel quartiere di Honjo. Si appassionò all’arte del disegno già in tenera età, fu adottato da una illustre famiglia di artigiani che lo introdusse alla incisione su legno: l’arte della silografia influenzò la sua carriera. All’età di 18 anni entrò nell’atelier di Katsukawa Shunsho (1726-1793) disegnatore di stampe raffiguranti gli attori del teatro popolare giapponese: il kabuki. Sotto lo pseudonimo di Shunro, verso gli anni 1780, entrò in contatto con artisti quali Shigemasa (1739-1820) e Kiyonaga (1752-1815) che lo influenzarono nel disegno delle figure.  Intorno al 1790 creò le sue prime stampe importanti che recano la firma Kako. Si distinse anche nella produzione dei Surimono. Nel 1797 si sposò ed adottò il nome di Hokusai, divenne uno dei più importanti illustratori di libri e disegnatori di stampe. Tra le sue opere più famose molti libri illustrati,  gli ehon , come i quindici volumetti dei Manga e la Serie celeberrima Le trentasei vedute del Monte Fuji, dei primi anni trenta. Tra i suoi allievi più noti vi sono Shinsai, Hokuju, Hokuba, Hokkei e Shigenobu.


altre opere del maestro