Giovanni evangelista
Giovanni evangelista
STANZA
DEL
BORGO
Disegni

Jacopo Confortini

Firenze 1602 - 1672

Giovanni Evangelista - 1650

Sanguigna
mm 171 x 133

Il disegno raffigura ‘San Giovanni Evangelista’ a mezzo busto con il pastorale e nella mano destra un libro, forse il Vangelo. Questo foglio è un tipico esempio della grafica di Confortini, una delle figure più originali tra i disegnatori del Seicento fiorentino. Il suo ‘segno’ personale è facilmente riconoscibile per il tratto vigoroso e fluente del gesso, per l’impostazione elegante e spirituale della figura e per la caratteristica capigliatura inanellata.
Spetta agli studiosi Gunther e Christel Thiem l’aver messo a fuoco la sua personalità con la pubblicazione di alcuni studi preparatori per gli affreschi in S.Trinità a Firenze, firmati e datati 1631.
L’artista esordisce con un affresco a lunetta per le stanze di Cosimo II nel Casino Mediceo (1621-24) e conclude la sua carriera artistica con l’opera ‘Il battesimo di Cristo’, in S. Stefano al Ponte (1667).
Catherine Monbeig Goguel ha proseguito le ricerche con un interessante contributo del 1977 ‘Note su Confortini’ in ‘Mitteilungen des Kunsthistorischen Institutes in Florenz', 1977, XXI, pp. 107 – 110.

Fogli dell’artista sono conservati in collezioni pubbliche e private: ricordiamo gli splendidi disegni, eseguiti a gesso nero del Gabinetto delle Stampe di Roma; lo ‘Studio di due figure femminili’, (inv. F.C. 125077) e lo ‘Studio di una figura femminile seduta’, (inv. F.C. 125702); infine tra i disegni degli Uffizi si conserva il bellissimo ‘Concerto’ eseguito a penna e acquerelli colorati. Dello stesso soggetto è comparso sul mercato londinese un altro foglio, proveniente dalla collezione de Boer, eseguito a gesso rosso.

Per ulteriori confronti si veda il disegno ‘Due figure di giovani in piedi’ pubblicato dalla Stanza del Borgo nel 1998 (‘Il Bel Segno: Disegni dal XVI AL XIX Sec., n. 12).


Bibliografia:
S. Prosperi, Valenti Rodinò, ‘Disegni fiorentini 1560-1630 dalle collezioni del Gabinetto Nazionale delle Stampe’, catalogo della mostra, Roma, 1977, p. 59;
C. e G. Thiem, ‘Der Zeichner Jacopo Confortini, in Mitteilungen des Kunsthistorisches Institut in Florenz’, XI, 1964, 2-3,
pp. 183-165;
C. Thiem, Florentiner des Fruebarock, Munchen, 1977, pp. 361-364;
C. e G. Thiem, Der Zeichner Jacopo Confortini, in Mitteilungen des Kunsthistorisches Institut in Florenz, XXIV, 1977, 1, pp. 79-102;
R. Contini, ‘Biografia di Jacopo Confortini, in ‘Il Seicento fiorentino, Biografie’, cat. Mostra, Firenze, 1986 -1987.