Il merito incorona la virtÙ
Il merito incorona la virtÙ
STANZA
DEL
BORGO
Stampe di maestri

Giovanni Domenico Tiepolo

Venezia 1727 - Madrid 1804

IL MERITO INCORONA LA VIRTÙ - 1749-50

Acquaforte e bulino
Rizzi, 1971 stato unico n. 64; Succi, 1986, pag. 128, n. 32 I/II
mm 390 x 199; foglio mm 495 x 308
Prova brillante e ben inchiostrata, nel primo stato di due, stampata su carta senza filigrana, ricca di segni di pulitura, caratteristica degli esemplari precoci. In condizioni di grande freschezza con ampi margini oltre l’impronta del rame.
Il soggetto è d’invenzione di Giandomenico: nel palazzo dei Servi-Manin di Venezia, Sack ricorda l’esistenza di un soffitto con la ‘Gloria che incorona la Virtù’ che avrebbe potuto essere messo in relazione a questa incisione come sostenne Mariuz.
Nell’Indice Mariette descrive così questa stampa: ‘Il soffittino picciolo con il merito che corona la virtù è similmente dipinto in Ca’ Barbaro’.
In perfetto stato di conservazione, con ampi margini.

Notizie su: Giovanni Domenico Tiepolo

Giovanni Domenico Tiepolo iniziò la sua carriera artistica nello studio del padre Giovanni Battista e, dall’età di vent’anni ricevette e portò a termine commissioni pubbliche e private. Cominciò l’attività incisoria quando era ancora adolescente e divenne un abile maestro nell’incisione di stampe sia di riproduzione che di invenzione interpretando con spirito personale le opere di pittura di Giovanni Battista da riprodurre con l’acquaforte.
note: Venduto