Pivieri in volo - chidori
Pivieri in volo - chidori
STANZA
DEL
BORGO
Stampe giapponesi

Utagawa Hiroshige

1797 - 1858

Pivieri in volo - Chidori

Silografia policroma, nishiki-e
Chu-tanzaku, mm  338 x 115
Editore: Kawa Sho (Kawaguchiya)
Poesia di Uomori: Ame takumu/ yowa ya chidori no/ shikiri naku
Ottima impressione, colori e foglio ben conservati.
L’artista raffigura due pivieri in volo sulle onde alla luce della luna.
Di questo soggetto noi conosciamo almeno due altre versioni. Intendiamo per versioni lo stesso disegno realizzato da matrici diverse.
Della nostra versione conosciamo almeno tre altre impressioni, tutte con piccole varianti ma impresse dalle stesse matrici:
A _l’esemplare pubblicato in Bogel-Goldman-Marks 1988, conservato al Rhode Island School of Design, collezione Rockfeller, accession number 34.138
B_l’esemplare conservato al Museum of Fine Arts, Boston, accession number 21.7986
C_ l’esemplare conservato al Honolulu Museum of Arts, object number 18010
Bibliografia:
C. Bogel,  I. Goldman, A. H. Marks, Hiroshige Birds and Flowers; New York 1988; cat. no.32.

Notizie su: Utagawa Hiroshige

Nato a Edo nel 1797, Hiroshige, ancora adolescente, fu introdotto nello studio di Utagawa Toyohiro, un artista con una preferenza per i soggetti classici e paesaggistici. Studiò anche pittura Nanga sotto la guida di Ooka Umpo. Nel 1812 adottò il nome di Hiroshige. Le prime stampe ad essere pubblicate sotto questo nome erano immagini di belle donne, alcuni surimono e paesaggi di piccolo formato. Nel 1831 egli disegnò, con successo, una serie di Vedute di Edo. Nel 1832 accompagnò la processione annuale da Edo, sede shogunale, a Kyoto, sede imperiale. La strada costiera che univa i due centri era nota come Tokaido (via costiera dell’est). Durante il viaggio, egli schizzò le scene su cui basò i disegni delle cinquantacinque stampe che lo resero celebre. Le scene sulla Tokaido avevano una naturalezza e un’immediatezza che ebbe grande successo presso il pubblico e consacrarono l’artista come pittore di paesaggi. Il tema della Tokaido venne poi ripreso almeno in una trentina di altre serie. Altre furono poi le sue serie di paesaggi di grande successo, come le Sessantanove vedute del Kisokaido, le Cento Vedute Famose di Edo, le Trentasei Vedute del Monte Fuji. Nei suoi ultimi anni, oltre ai paesaggi, Hiroshige creò uno stile unico nel raffigurare soggetti naturalistici.
note: Venduto