Due soggetti della fuga in egitto
Due soggetti della fuga in egitto
STANZA
DEL
BORGO
Stampe di maestri

Giovanni Domenico Tiepolo

Venezia 1727 - Madrid 1804

DUE SOGGETTI DELLA FUGA IN EGITTO - 1746-47

Acquaforte
Rizzi,1971, n. 65-66; Succi ‘I Tiepolo’, 1986, n. 6
mm 191 x 260, misure del foglio mm 228 x 285
Iscrizioni: in basso a sinistra ‘Joannes Batta Tiepolo inv.’ a destra ‘Jo.Dominicus Filius fecite’. Da un soggetto di Giambattista Tiepolo.
Ottima prova brillante e ben inchiostrata, nello stato unico, stampata con tonalità su carta con filigrana ‘contromarca lettera V’, con buoni margini oltre l’impronta del rame ancora inchiostrata e ben in rilievo.
Questo foglio, è anteriore alla serie della ‘Fuga in Egitto’ che Giandomenico dedicò a Würzburg al principe-arcivescovo von Greiffenklau. Entrambi i soggetti derivano da disegni di Giambattistaprovenienti dalla collezione Orloff. La stampa è rara, forse perché non venne diffusa a suo tempo da Giandomenico che inciderà in seguito, tra il 1750 e il 1753, la bellissima serie della ‘Fuga in Egitto’, composta da 24 tavole, in cui è trattato lo stesso tema in ogni foglio sempre in modo originale.
Giandomenico Tiepolo iniziò la sua carriera artistica nello studio del padre Giambattista e, dall’età di vent’anni ricevette e portò a termine commissioni pubbliche e private. Cominciò l’attività incisoria quando era ancora adolescente e divenne un abile maestro nell’incisione di stampe sia di riproduzione che di invenzione interpretando con spirito personale le opere di pittura di Giambattista da riprodurre con l’acquaforte.

Notizie su: Giovanni Domenico Tiepolo

Giovanni Domenico Tiepolo iniziò la sua carriera artistica nello studio del padre Giovanni Battista e, dall’età di vent’anni ricevette e portò a termine commissioni pubbliche e private. Cominciò l’attività incisoria quando era ancora adolescente e divenne un abile maestro nell’incisione di stampe sia di riproduzione che di invenzione interpretando con spirito personale le opere di pittura di Giovanni Battista da riprodurre con l’acquaforte.
note: Venduto