Vecchio con turbante girato a sinistra, 1757 c.
Vecchio con turbante girato a sinistra, 1757 c.
STANZA
DEL
BORGO
Stampe di maestri

Giovanni Domenico Tiepolo

Venezia 1727 - Madrid 1804

Vecchio con turbante girato a sinistra, 1757 c.

Acquaforte e bulino
Succi, 1988, pag. 205, n. 100, I/II
mm 137 x 108
Prova superba, ricca di toni vellutati, nel primo stato su due.
In condizioni perfette con buoni margini oltre l’impronta del rame.
La stampa, inclusa nell’Album Tiepolo, è databile al 1757 e riproduce in controparte un dipinto già in Collezione Vianelli (Knox, 1970, I 5).
Un esemplare di primo stato, di qualità molto simile al nostro foglio, proveniente dalla collezione del British Museum  (Museum n. 1907, 0515.84.106, link) è pubblicato nel catalogo 'Rare etchings by G. B. & G. D. Tiepolo' a cura di Diane Russel, National Gallery of Art, Washington, 1972, pag. 22, fig. 24.
In questo catalogo vengono analizzati in modo approfondito per la prima volta i rapporti con l'opera di G. B. Castiglione. L'influenza dell'artista genovese sulla produzione incisoria della famiglia Tiepolo viene ulteriormente indagata da Diane Russel attraverso la pubblicazione della stampa 'Diogene cerca l'uomo' (Museum n. 1874, 0808.771, link) in cui sono esplicite non solo le affinità tematiche ma anche la sperimentalità della tecnica incisoria.

Notizie su: Giovanni Domenico Tiepolo

Giovanni Domenico Tiepolo iniziò la sua carriera artistica nello studio del padre Giovanni Battista e, dall’età di vent’anni ricevette e portò a termine commissioni pubbliche e private. Cominciò l’attività incisoria quando era ancora adolescente e divenne un abile maestro nell’incisione di stampe sia di riproduzione che di invenzione interpretando con spirito personale le opere di pittura di Giovanni Battista da riprodurre con l’acquaforte.
note: Venduto