Stanza del Borgo
STAMPE E DISEGNI DI MAESTRI, STAMPE E DISEGNI GIAPPONESI
Sgombro (Scomber Japonicus) granchio (Kani) con fiori di convolvolo (Asagao)

Utagawa Hiroshige
Sgombro (Scomber Japonicus) granchio (Kani) con fiori di convolvolo (Asagao)
1840-1842

Eccellente impressione, in ottimo stato di conservazione

Due altri esemplari della nostra stampa sono conservati al Mueum of Fine Arts di Boston: accession number 11.17190, e accession number 11.17189.
Un esemplare dell’edizione più tarda, pubblicata da  Marujin è al British Museum, museum number 1902,0212,0.390

L’esemplare numero 11.17190 di Boston è stato pubblicato in  R. Menegazzo, Hiroshige, Visioni del Giappone, catalogo della mostra a Roma, 2018; numero III.9, illustrato a colori.

Sulla serie dei Grandi Pesci si veda: R. Kruml, Hiroshige, a shoal of red herrings, in Andon no. 49 (1994); pagine 5-41

  INFORMAZIONI
Tecnica: Silografia policroma, nishiki-e
Dimensioni: Oban orizzontale, mm 251 x 360

Van Vleck pag. 171


Firma: Hiroshige ga e sigillo rosso dell’artista Ichiryûsai
Editore: Yamasho
Censura: kiwame
Serie: dalla serie senza titolo detta dei Grandi Pesci

La poesia sulla stampa è di Shichichintei Mampo


  CATEGORIE
Collezione Giapponesi, Natura

Contattateci per maggiori informazioni

Nato a Edo nel 1797, Hiroshige, ancora adolescente, fu introdotto nello studio di Utagawa Toyohiro, un artista con una preferenza per i soggetti classici e paesaggistici. Studiò anche pittura Nanga sotto la guida di Ooka Umpo. Nel 1812 adottò il nome di Hiroshige. Le prime stampe ad essere pubblicate sotto questo nome erano immagini di belle donne, alcuni surimono e paesaggi di piccolo formato. Nel 1831 egli disegnò, con successo, una serie di Vedute di Edo. Nel 1832 accompagnò la processione annuale da Edo, sede shogunale, a Kyoto, sede imperiale. La strada costiera che univa i due centri era nota come Tokaido (via costiera dell’est). Durante il viaggio, egli schizzò le scene su cui basò i disegni delle cinquantacinque stampe che lo resero celebre. Le scene sulla Tokaido avevano una naturalezza e un’immediatezza che ebbe grande successo presso il pubblico e consacrarono l’artista come pittore di paesaggi. Il tema della Tokaido venne poi ripreso almeno in una trentina di altre serie. Altre furono poi le sue serie di paesaggi di grande successo, come le Sessantanove vedute del Kisokaido, le Cento Vedute Famose di Edo, le Trentasei Vedute del Monte Fuji. Nei suoi ultimi anni, oltre ai paesaggi, Hiroshige creò uno stile unico nel raffigurare soggetti naturalistici.


Altre opere del maestro