Array ( [0] => d1de93914c6c60cac898efb0b6dbb047 [1] => c1620a18678a2fd29790cf310e345768 [2] => cc6a2436ad480582b94f2fb6067602e0 [3] => d4c5b211f35dc001c6e45237aa0c5869 [4] => ) Array ( [0] => 7 [1] => 5 [2] => 6 [3] => 4 [4] => ) Stanza del Borgo - Collezione Giapponesi
Stanza del Borgo
STAMPE E DISEGNI DI MAESTRI, STAMPE E DISEGNI GIAPPONESI

Collezione Giapponesi

In questa sezione vengono presentati stampe e disegni della scuola Ukiyo-e a partire dal XVIII secolo fino alla scuola Shin-Hanga, che rivitalizza la tradizione silografica giapponese nel secolo XX.

I primi artisti rappresentati sono i maestri della bellezza femminile della seconda metà del secolo XVIII: Harunobu (c. 1725-1770) e Koryusai (1735-1790), e, successivamente, i disegnatori di bellezze del periodo d’oro della stampa policroma, ciòè Kiyonaga (1752-1815), Utamaro (c. 1753-1806), Shunman ( c. 1757-1820), Eishi (1756–1829) e molti altri.
Con il secolo XIX i soggetti delle stampe si differenziano: al popolare teatro kabuki e alle bellezze dei quartieri del piacere si aggiungono i paesaggi, che diffondono le immagini delle località più belle del Giappone e della vita popolare. Si affermano artisti oggi celeberrimi anche in Occidente come Hokusai (1760-1849) e Hiroshige (1797-1858).
Il secolo XIX vede anche la comparsa dei surimono, stampe commissionate e distribuite privatamente e che dunque utilizzavano le tecniche e le materie più raffinate, con esiti oggi difficilmente imitabili.
Nell’Ottocento, che è il periodo della massima diffusione delle stampe Ukiyo-e e dei libri illustrati, si sviluppa anche la produzione di stampe di guerrieri e di soggetti storico-leggendari, che vede ancora Hokusai come primo protagonista e che trova in Kuniyoshi (1798-1861) l’artista più prolifico in questo genere. E’ dalla scuola di Kuniyoschi che emerge Yoshitoshi (1839-1892) l’ultimo grande maestro dell’Ukiyo-e, che riflette nei suoi cruenti disegni la crisi dell’identità giapponese nell’epoca della Rivoluzione Meiji (1866-1869).
L’Ottocento, infine, vede anche lo sviluppo, nell’Ukiyo-e, delle immagini della natura: stampe che ci comunicano insieme grazia ed immediatezza nel ritrarre i fiori e gli uccelli del Giappone.
Nel XX secolo nuovi artisti vogliono ricreare lo spirito dell’Ukiyo-e riprendendone parte dei soggetti. Il movimento, conosciuto come Shin Hanga (Nuove Stampe) ha il sostegno di eccellenti editori come Watanabe Shôzaburô (1885-1962), in grado di far stampare magistralmente i disegni che questi nuovi artisti creano. Sarà Koson (1877-1945) a continuare la tradizione delle immagini della natura. Altri artisti riprendono il tema del paesaggio, come Hasui (1883-1957) e Hiroshi Yoshida (1876-1950), altri ancora, come Goyô (1880-1921) creano nuove affascinanti immagini di bellezze femminili.

Natura Natura
Eroi e Leggende Eroi e Leggende
Paesaggi Paesaggi
Surimono Surimono